in cinema

Pirati dei Caraibi: Ai confini del mondo

Quella fortunella della mia donna, durante uno dei suoi raid da carrefour, è riuscita a vincere un ingresso omaggio per il terzo episodio del Pirati dei Caraibi.

Non potendo quindi non approfittare dell’occasione, oggi ci siamo fiondati al cinema.

Allora, il film mi è piaciuto molto, forse il più bello della serie per i miei gusti, quindi non posso che consigliarlo.

Rispetto al “forziere fantasma” vedo un po’ meno effetti speciali ed un po’ più trama. Sia chiaro di effetti speciali è pieno, ma li trovo un po’ meno invadenti.

Non mi è molto chiaro per quale motivo il Capitan Sao Feng scambia Elizabeth per dea Calypso, ma forse mi sono perso qualcosa e dovrei rivederlo.

Rimane comunque molto deludente il comportamento di questa Calypso che una volta liberata si trasforma in un numero non meglio precisato di granchi e poi limita a creare una sorte di vortice in mezzo al mare …

Il capitano Jack Sparrow ( di cui abbiamo l’onore di conoscere anche il padre ) non tradisce le aspettative, rimandando ironico e sarcastico per tutta la durata del film.

Se volete una recensione, come ho già detto altre volte andare a leggerle dove le sanno fare 😉

Se adesso vi siete convinti e volete andare a vederlo, vi avviso, dura 145 minuti ( che pubblicità pre-film compresa lo portano a questi 3 ore ), quindi ricordatevi di andare in bagno e comprarvi un po’ di pop-corn.

Write a Comment

Comment

  1. è stupendo anche questo film anche se il mio preferito rimane la maledizione della prima luna……la tramma è favolosa effetti speciali idem poi non parliamo di jack sparrow che ogni sua battuta fa un casino ridere……mi piace molto non smetterò mai di rivederlo……non vedo l’ora che esca il 4…perchè ne daranno un 4o vero?bhe chiaro……

  2. Ciao, ho visto solo ora che mi hai linkato tra quelli che “sanno fare recensioni”, quindi volevo ringraziarti del giudizio positivo. Sei stato davvero molto gentile!
    A presto.