# you're reading...

software

7 modi per esaminare il carico di un server linux

Tenere sotto controllo il livello di occupazione del processore, della memoria e dei dischi è un pratica che in alcuni casi può evitare situazioni di emergenza.

I comandi che seguono possono aiutare a controllare questi valori direttamente da terminale, in modo da prevenire e risolvere eventuali problemi di performance.

  • htop
    htop possiamo considerarlo un evoluzione del famoso top (ed è per questo che top non è in questa lista ). Oltre a presentare le informazioni utilizzando i colori, permette lo scroll della lista verticalmente ed orizzontalmente in modo da poter leggere l’elenco di tutti i processi e la relativo comando con il quale vengono lanciati.

    htop - interctive process viewer

  • tload
    tload è in grado di generare un grafico del carico medio di sistema dentro la finestra del terminale. Con l’opzione -d è possibile impostare il tempo di aggirnamento

    tload - grapic representation of system load average

  • sar
    sar scrive sullo standard output dei contatori di attività. Anche con questo comando è possibile definire l’intervallo di visualizzazione indicando anche il numero di interazioni. ( per chi utilizza debian potrebbe essere utile sapere che il comando fa parte del pacchetto sysstat )

    # sar -u 3 5

    con questa sintassi l’aggiornamento verrà effettuato ogni 3 secondi per un totale di 5 volte.

    sar - collect, report, or save system activity infomation

  • mpstatmpstats riporta le statistiche relative al processore con il dettaglio delle istruzioni al secondo gestite dalla CPU. Su sistemi multiprocessori, è in grado di visualizzare le infomazioni separatamente, rendendo possibile il controllo individuale di ogni CPU.
    # mpstat 3 5

    come per il comando sar questa sintassi ( senza il parametro -u ) visualizza per ogni 3 secondi e per un totale di 5 volte e il suo output a terminale

    mpstat - report processor related statistic

  • iostat
    iostat restituisce due tipo di report: il primo e relativo all’utilizzo della CPU, mentre il secondo è relativo alle statistiche di I/O di ogni disco attivo nel sistema.

    iostat - Report Central Processing Unit (CPU) statistics and input/output statistics for devices and partitions.

  • vmstat
    vmstat riporta informazioni sui processi, sulla memoria, sulla paginazione, sui block IO, i trap e l’attività della CPU.

    vmstat - Report virtual memory statistics

  • dstat
    dstat è un versatile strumento ideale per rimpiazzare vmstat, iostat, netstat, nfsstat ed ifstat. Dstat supera alcune delle loro limitazioni ed aggiunge alcune caratteristiche supplementari, dstat permette di vedere tutte le risorse di sistema istantaneamente.

    dtstat. versatile tool for generating system resource statistic

Conclusioni:
Le conclusioni non ci sono, l’utilizzo di uno o dell’altro sono spesso un fattore di abitudine e nella mia ignoranza non posso dire che uno sia meglio dell’altro. Personalmente trovo molto comodo htop e dtstat, che oltre alla completezza delle informazioni usano un interfaccia colorata che in qualche modo li rende più piacevoli …

Questi alcuni dei sito da cui ho preso spunto.

Discussion

One Response to “7 modi per esaminare il carico di un server linux”

  1. Interessante… addo ai delicious ;-)

    Posted by Daniele Salamina | 17 June 2007, 11:39 pm

Post a Comment

Info Autore

Mi chiamo Maurizio e quì scrivo di WordPress e delle cose che mi piacciono. Puoi seguirmi su Twitter, Facebook oppure una mail.

Recent Posts

notfound
Cose da approfondire per il 2013
January 2, 2013
By Maurizio Pelizzone
wordcamp-bologna-2012
WordPress Hardening [wordcamp bologna 2012]
November 26, 2012
By Maurizio Pelizzone
positano-estate-2012
Settembre 2012
September 7, 2012
By Maurizio Pelizzone
notfound
3 Librerie js/jquery da conoscere
June 7, 2012
By Maurizio Pelizzone
wordpress-cloudflare
CloudFlare: una CDN facile (e gratis)
April 25, 2012
By Maurizio Pelizzone

Twitter