Categorie
pensieri ... e parole segnalazioni

RiflettoTV sottoposto a sequestro

Avevo già parlato di RiflettoTv ad inizio gennaio in quanto il canale Entertainment era stato sospeso per qualche tempo.

Chiudevo il post con queste parole:

Sono sempre rimasto un po’ perplesso della legittimità di queste trasmissioni, ma sicuramente ero contento di questa possibilità anche perchè grazie ad una “piccola? superficialità del loro tecnico è stato anche possibile scaricare direttamente sul proprio pc i file .flv.

Spero che non ci siano problemi di natura “legale? per licenze o diritti e di poter tornare e vedere il palinsesto del loro canale Entertainment per la data da loro indicata…

Purtroppo ad oggi sembra che le mia perplessità siano state confermate e le speranze di vederlo nuovamente online penso siano molto poche…


RiflettoTv - sito sottoposto a sequestro

Di .:: Maurizio Pelizzone

7 risposte su “RiflettoTV sottoposto a sequestro”

veramente un peccato ma sembra che non centri nulla la legge sulla privacy ma lo spaccio di moneta falsa…… che poi non si capisce cosa centri con il sequestro del sito web….. mah ..viva l’itaglia…

Dal 14 maggio 2008 l’avventura di RiflettoTV, ormai noto portale di notizie e di video di ogni genere, sembrava essersi fermata a causa del sequestro del portale da parte della Guardia di Finanza la quale aveva ravvisato un illecito relativo alle norme che regolano il diritto d’autore.
Dopo poco si veniva a sapere che si trattava di alcuni film in particolare, del canale dei video musicali e di altri video riscontrabili qua e là nel sito. Rifletto, però, non ha mai lucrato su produzioni non proprie, non ha mai chiesto danaro per i film che pubblicava. L’obiettivo è sempre stato quello di fare informazione, come ogni buon ufficio stampa (in questo caso, video).
Ora la redazione, dopo quanto accaduto, frutto di una leggerezza dei propri dirigenti e della interpretazione evidentemente fallace di normative e sentenze, invia a tutti gli utenti le proprie scuse, avvisando che non saranno più visibili contenuti non propri se non attentamente licenziati, spariranno alcuni canali (tra cui quello sul cinema e quello sulla musica) e saranno introdotte molte novità tra cui la presentazione da parte di alcuni tra i più noti presentatori e personaggi del mondo della televisione usuale.
Ancora quindi scusandoci per quanto accaduto, invitiamo tutti gli utenti ad attendere che siano comunicati i nuovi portali ufficiali (presumibilmente http://www.gemtv.it e http://www.gemtelevision.net) che sostituiranno RiflettoTV con un nuovo e ancora più accattivante progetto web-televisivo

Ecco la risposta ufficiale:

Dal 14 maggio 2008 l’avventura di RiflettoTV, ormai noto portale di notizie e di video di ogni genere, sembrava essersi fermata a causa del sequestro del portale da parte della Guardia di Finanza la quale aveva ravvisato un illecito relativo alle norme che regolano il diritto d’autore.
Dopo poco si veniva a sapere che si trattava di alcuni film in particolare, del canale dei video musicali e di altri video riscontrabili qua e là nel sito. Rifletto, però, non ha mai lucrato su produzioni non proprie, non ha mai chiesto danaro per i film che pubblicava. L’obiettivo è sempre stato quello di fare informazione, come ogni buon ufficio stampa (in questo caso, video).
Ora la redazione, dopo quanto accaduto, frutto di una leggerezza dei propri dirigenti e della interpretazione evidentemente fallace di normative e sentenze, invia a tutti gli utenti le proprie scuse, avvisando che non saranno più visibili contenuti non propri se non attentamente licenziati, spariranno alcuni canali (tra cui quello sul cinema e quello sulla musica) e saranno introdotte molte novità tra cui la presentazione da parte di alcuni tra i più noti presentatori e personaggi del mondo della televisione usuale.
Ancora quindi scusandoci per quanto accaduto, invitiamo tutti gli utenti ad attendere che siano comunicati i nuovi portali ufficiali (presumibilmente http://www.gemtv.it e http://www.gemtelevision.net) che sostituiranno RiflettoTV con un nuovo e ancora più accattivante progetto web-televisivo.

Diciamo che la Guardia di Finanza è stata curiosamente molto zelante. Secondo me lo saranno ancora di più i legali di Rifletto TV. Di solito il trattamento riservato a RiflettoTV è riservato ai pedofili. Un po’ strano, solo per aver toccato i magri interessi di chi fa ancora business con il noleggio di DVD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.