Non ci sono più i BarCamp di una volta

Una volta c’erano i BarCamp.
Una volta ai BarCamp ci andavi per conoscere altre persone più che per ascoltare i talk.
Una volta ai BarCamp si creavano i “capannelli” per scambiarti opinioni o pareri.
Una volta ai BarCamp i talk si decidevano appiccicando dei post-it su una lavagnetta.
Una volta i BarCamp erano considerati delle “un-conference”

Ecco, io sicuramente negli ultimi anni mi sono un po’ “distratto”, ma i pochi BarCamp rimasti hanno solo il nome perchè sia la forma che la sostanza mi sembra un po’ diversa…

Ditemi che mi sbaglio.

7 giochi da tavolo da mettere in valigia

In questo spazio non si scrive solo WordPress. Questa volta voglio infatti partecipare al meme di Bernapapà che aveva lanciato dalle pagine di Giochi sul nostro tavolo

Questi sono i 7 Board Game che mi porterei dietro dovessi andare a vivere in un luogo isolato.

season
Nome: Season
Data di pubblicazione:
Autore: Régis Bonnessée

coloni-imperiali
Nome: Imperial Settlers (Coloni Imperiali in edizione italiana)
Data di pubblicazione: 2014
Autore: Ignacy Trzewiczek

terra-mystica
Nome: Terra Mystica
Data di pubblicazione: 2012
Autore: Jens Drögemüller, Helge Ostertag

innovation
Nome: Innovation
Data di pubblicazione: 2010
Autore: Carl Chudyk

sit-gloria-rome
Nome: Glory Rome (Sit Gloria Romae in italiano)
Data di pubblicazione: 2011
Autore: Ed Carter, Carl Chudyk

kingsburg
Nome: Kingsburg
Data di pubblicazione: 2007
Autore: Andrea Chiarvesio, Luca Iennaco

stoneage
Nome: Stone Age
Data di pubblicazione: 2008
Autore: Bernd Brunnhofer

Mi rendo conto che molti di questi sono giochi di carte con un’alta componente strategica e devo confessare che probabilmente il mio passato su MTG abbia lasciato il segno.

Questi i non classificati ma che comunque gioco sempre volentieri: Puerto Rico, Tzolkin e Village

Poi magari un’altra volta vi racconto di quelli che a cui mi piacerebbe giocare ma di cui non ne ho ancora avuto occasione

 

Avvistamento Mecha su Torino

Avevo visto alcune foto delle sue opere su Facebook, poi quest’anno a Torino Comics ho avuto modo di ammirarle in tutta la loro imponenza. Sono bellissime.

Sto parlando di Andrea Gatti, un disegnatore di torino che sta portando avanti un progetto personale in cui i protagosti sono i Robottoni degli anni 80 ambientati in un alcune città italiane contemporanee. (tra cui anche Torino)

Nella pagina di progetto “Mecha” troviamo scritto:

Immagini di più recente produzione in cui gli eroi robot di tanti anime giapponesi visti nell’infanzia, tornano in azione. Questo stile, molto pittorico, a tratti quasi approssimativo, è stato scelto per il piacere concesso da un tratto più libero per meglio coniugare i robot giganti in un contesto urbano e riconoscibile. Il riscontro dei molti appassionati del genere, ma non solo, è stato immediato.

Questa alcune anteprime dei suoi lavori:

Link bonus:
Non vi piacciano i Mecha e preferite le principesse?
Andate sul sito di Jirka Vinse Jonatan Väätäinen e date un’occhiata al suo progetto “Real Life Disney”

 

Reload

Oggi mi è venuta voglia di sistemare un po’ questo vecchio “carrozzone”.
Tema ultra-minimal che tanto non riuscire a farne uno io come mi piace non se ne parla…

Ho qualche idea nuova di come mi piacerebbe usare questo spazio provando a buttarci dentro anche un po’ delle cose che leggo in giro.

Settembre 2012

Ci siamo. Le vacanze sono ormai solo un ricordo e si ricomincia con la solita routine.

Che poi Settembre è un mese particolare. Come dicono altri è un po’ capodanno.

Ora, giusto per lastricare un po’ le strade dell’inferno, parliamo dei “buoni propositi“.

Ci sono un paio di progetti come la pubblicazione di qualche template WordPress su ThemeForest che spero di concretizzare entro l’anno, ci sono alcune importanti collaborazioni che sono iniziate e che spero diventino più solide e ci sono un po’ di lavori da chiudere che sono rimasti appesi da ormai troppe settimane.

Nel breve periodo ho anche due belle occasioni di incontro:

La prima è durante la settimana della Social Media Week  dove il 25, 26 e 27 Settembre sono tra i relatori di questo talk: WordPess: Soluzioni e Idee per Startup e piccole/media imprese

La seconda, un po’ più tecnica, sempre a Torino in occasione del Symfonyday (5 ottobre): Come usare i componenti di Symfony2 dentro WordPress e vivere felici

Bene ora sapete tutto. E poi ricordatevi anche che a fine mese è il mio compleanno.

Torino Comics 2012 – Cosplay e BoardGame

Dopo due giorni passati dentro ieri sera ero veramente devastato, ma la fiera ogni anno è sempre più piccola e se non fosse per la torneistica personalmente non credo che spederi 10 euri per entrare.

Le cose da vedere sono sepre le solite: qualche fumetto, vestiti e accessori per cosplay, pupazzi, videogiochi usati e qualche stand con giochi di ruolo e giochi da tavolo.

Dal mio personali punto di vista (torneistica a parte) l’unica cosa interessante sono i tavoli con le dimostrazioni

Sotto un piccola selezione del panorama cosplay presente alla manifestrazione

Gennaio 2011: il mese dei CMS

Questo 2011 sembra iniziare nel migliore dei modi…

Dal 5 Gennaio Drupal 7 è disponibile per il download e prima di fine mese sarà rilasciato WordPress 3.1 e Joomla 1.6.

Non posso che essere contento di tutto questo e sperare che le nuove funzionalità introdotte migliorino la qualità dei siti realizzati in questo 2011.

Qui sotto il video di presenzazione realizzato dal team di Drupal.

Chiudo segnalando una delle caratteristiche del nuovo Drupal7 che mi ha particolarmente incuriosiscono (anche se ancora non mi è chiaro come sarà possibie l’integrazione con template pensati in html5): l’adozione della sintassi RDFa

Lucca Comics: due giorni tra fumetti e cosplay

Sono tornato ieri sera da una due giorni a Lucca. Se non ci siete mai stati andateci (e non è un consiglio…).

La parte della città che ho visto (quella dentro le mura) è bellissima ed in occasione della fiera le strade sono gremite da quelli che vengono chiamati Cosplay.
Ma il bello non è vedere qualche costume “succinto“, è proprio nell’aria che si respira che ha qualcosa di onirico.
Raccontarlo è veramente difficile ma in fondo al post vi lascio qualche foto che spero possano darvi un’idea di cosa ho vissuto…

Oltre a questo, che già da solo vale il viaggio, c’erano i fumetti, tanti fumetti… ma anche anime, videogiochi, giochi di ruolo, giochi da tavolo, giochi di carte, modelissimo, e gadgets di ogni tipo (dai giant microbes alle Geta.

Io me sono tornato a casa con Alchimia ad un paio di vecchi manuali/avventure per CyberPunk 2020 ormai fuori produzione…

Unica pecca è stata l’organizzazione della vendita degli abbonamenti che se fatta via internet, come ho fatto io, è costata due euro in più a biglietto (23 euro contro i 21 comprandoli sul posto) a cui sono stati ancora aggiunti altri 2,36 per la transazione (?!?).
Inoltre pur avendo l’abbonomento ho dovuto fare la coda entrambi i giorni per prendermi il braccialetto (e posso dirvi che il secondo giorno fare la fila per 20 minuti sotto la pioggia non è stato piacevole…)

Adesso, se avete voglia, vi lascio assieme ad alcune delle foto che ha fatto Alex…

Continue reading “Lucca Comics: due giorni tra fumetti e cosplay”

35 anni e non sentitli

anche se mi rendo conto che un titolo come questo sia assolutamente banale è proprio così: oggi (24 settembre) compio 35 anni ma a me sembra di essere rimasto fermo a quasi 15 anni fa…

  • ascolto la stessa musica
  • continuo ad avere le stessi interessi (videgames, giochi da tavolo, anime e fumetti)
  • ho la stessa fidanzata (che però è diventata moglie) e fondamentalmente gli stessi amici
  • faccio parole con mia madre come quando vivevo da lei…
  • continuo a fare più o meno lo stesso lavoro

… sì è vero ci sono anche tante cose che sono cambiare ma sono “cose” che penso continueranno a mutarsi indipendentemente dalla mia volonta, e non voglio neppure fare i buoni propositi perchè è probabile che finirebbero a lastricare strade e pareti.

Sopportatemi, oggi è così. Ricordatevi solo di farmi gli auguri…

Meglio uno Slate!

Finalmente ci siamo!!!!
Questo “benedettoiCoso è finalmente uscito sul mercato.
Quando avevo visto lo spot mi aveva incuriosito parecchio e mi di vedere nei prossimi giorni qualche recensione “approfondita”.

Sono quasi convito che questo tipo di device potrebbe modificare la mie abitudini reinventando il modo con cui fruisco di alcuni contenuti ma sono anche sicuro che usciranno a breve giocattoli molto simili con un rapporto prezzo/prestazioni ancora migliore.

Per quanto mi riguarda io penso di essermi innamorato di quello HP: Si chiama Slate ed è BEEEELLLISSIMOOOOO.

Meglio dell’iCoso? Io penso di sì.

  1. Supporta Flash e più in generale le applicazioni Air
  2. Mi permette di installare cio che voglio (browser compreso) senza passare da un’ iNegozio
  3. E’ Multitasking (windows7 embed edition)
  4. Ha un supporto USB senza bisogno di comprare adattatori vari
  5. E’ dotato di una webcam
  6. Costa di meno

Sotto lo spot ufficiale HP mentre qui, qui e qui trovate qualche info in più.

http://www.youtube.com/watch?v=Q3MSjwUrxT0

Detto questo i signori di HP si sentano liberi di mandarmene uno in prova per una recensione completa. Grazie.

Update:
Svelate le specifiche del nuovo HP Slate

Wired ed il rinnovo dell’abbonamento

Gentile Servizio Abbonamenti Wired,

Sono sinceramente un po’ stufo di ricevere i vostri insistenti inviti a rinnovare.

  1. ho fatto un abbonamento per due anni e non essendone passato neanche uno non vedo il motivo di rinnovarlo adesso
  2. ho pagato il primo abbonamento meno di 19 euro e sinceramente non riesco a giustificare un aumento del il 47%.
  3. ma tra tutti i gadget geek mi volete regalare proprio una maglietta che al limite usero come pigiama?
  4. mi mandate un offerta che è valida dal 1.12.2009 al 31.12.2010? ( tredici mesi??? )
  5. ho ricevuto la vostra offerta con l’inutile mini maglietta direttamente a casa. Molto carina. Ma quanto ci costa in termini di smaltimento ambientale???

Detto questo vi prego di non riempire ulteriormente la mia casella con altre inutili email.
So dove siete e se fra un anno sarò interessato farò in modo di farvelo sapere.

in fede
maurizio