Categorie
featured sviluppo tutorial

10 Searchbox stilosi + howto

Uno degli elementi tipici di un blog è il box per la ricerca e qualche giorno fa mi sono messo in mente di cambiare quello presente su questa pagine.

Ho quindi iniziato a guardarmi un giro cercando di trovare qualcosa che mi piacesse e dallo screening effettuato sono venute fuori diverse cose interessanti.

Quello che non ho trovato sono state le popolarissime “inspiration list” ed ho quindi deciso di presentarvene 10 che, secondo il mio gusto, ritengo siano decisamente “stilose“.

Sohtanaka: Web development & design

sohtanaka

Michael Tyson: Life, tech, Cocoa development, Mac

michaeltyson

Categorie
pensieri ... e parole review sviluppo

3 libri per un web developer

Mi è stato chiesto di consigliare qualche libro in italiano ad un “web developer 2.0” alle prime armi.
Senza entrare nello specifico di un linguaggio lato server, voglio provare a fare un breve elenco di quelli che per il sottoscritto sono stati fondamentatali.

3-libri-per-un-web-developer

  • Cascading style sheets. La guida completa” di Eric A. Meyer.
    Partiamo dai CSS. Lo studio dei foglio di stile è secondo me la prima cosa da fare. Conoscere e capire come funzionano margin, padding e allineamento è fondamentale per progettare siti senza strutture rindondate.
    Per ulteriori appofondimenti consiglio anche Lo zen e l’arte del Web con il CSS
  • Javascript” di Flanagan David.
    Da affiancare alla conoscenza dei fogli di stile c’è sicuramente Javascript che è necessario per avere la padronanza dello sviluppo lato browser. Imparare “bene” questo linguaggio è una cosa che richiede molti anni di esperienza ma i rudimenti devono essere chiari a qualsiasi sviluppatore.
    ( nb. Questo libro è ormai un po’ vecchiotto ma in verità non ne conosco altri altrettanto validi. E’ uscita la 5° edizione in inglese.. )
  • XML, il linguaggio che rivoluzionerà il Web” di Elliotte Rusty Harold.
    Conclude la serie XML a cui arrivo direttamente senza passare da HTML in quanto lo voglio considerare già nel bagaglio di conoscenza di chi vuole definirsi “web developer
    Anche questo libro è molto vecchio e sembra che non sia più neanche in commercio. In alternativa suggerisco “Introduzione a XML” che, anche se non ho letto, mi sembra abbastanza valido.

In appendice metto ancora questo: Learning jQuery.
E’ in inglese ma penso che sia ottimo punto di partenza per studiare JQuery che rappresenza sicuramente uno dei migliori framework javascript in circolazione.

Altri suggerimenti?

IE7 novità per il web-developpers

Sembra che il team di sviluppo di Internet Explorer 7 sia stato illuminato, realizzado ed implementando alcune delle caratteristiche per cui ormai avevo quasi perso le speranze …

* Enable :hover on all elements not just on < a >
* Background-attachment: fixed works on all elements
* Improved < object > fallback

* Min/max width/height support (also for images)
* Transparent borders
* Fixed positioning support
* Selectors: first-child, adjacent, attribute, child
* Alpha channel PNG support

… sono commosso.

[tags]ie7, css2.1[/tags]

Categorie
sviluppo

Fogli di stile efficaci ed efficienti

La separazione della struttura della pagina dalle sue regole di visualizzazione è sicuramente un vantaggio sia in temini di scalabiltà che di progettazione, ma da quando ho incominciato a utilizare in modo massiccio marcatori come DIV e Liste di definizione, realizzando di fatto siti con un uso molto limitato di tabelle (tableless), la dimensione dei fogli di stile è aumentata notevolemente, generando spesso un po’ confusione dovuta ad una cattiva organizzazione delllo stesso.

Ho quindi cercato di standardizzare, trovando alcune regole che potessero aitarmi.

  • Nomi significativi alle classi, e agli ID
  • Aggiunta di un appropriata quantita di commenti
  • Organizzazione del foglio di stile in sezioni (es. common , wrapper , header , main , footer)
  • Utilizzare per alcune proprietà come margin, padding , border, font e background le forme contratte
  • Verificare la validazione del foglio di stile ( gli errori di distrazione sono i più comuni )

Mi sforzo poi di prestare attenzione durante la creazione di nuovi stili in modo da evitare inutili rindondanze, creando piuttosto classi generiche da applicare in aggiunta alla pricipale.

Faccio un esempio …

* { font-family: Verdana, Arial, Sans-Serif; }

.testo_12 { font-size: 12px; }
.testo_rosso { color: #f00; }

che verranno applicati alla proprietà class infilando entrambe le classi separate da un spazio

< p class="testo_12 testo_rosso" >testo< / p >

anche se non indicato nelle classi il font utilizzato sarà un verdana, in quanto la sia definizione è stata applicata a tutti gli elementi della pagina tramite il segno “*”.

Quanto scritto non è solo frutto della mia esperienza ma è il risultato di lettura delle molte fonti disponibili sulla rete di cui qui sotto potete vederne un piccolo e parziale elenco.

Links di riferimento:

[tags]css , fogli di stile[/tags]