Ottimizzare un sito web per i motori di ricerca

Eccomi sul treno mentre torno a torino. Sono decisamente stanco ma avevo piacere di pubblicare questo post prima di arrivare a casa.

Nonostante siano tante le cose che si sarebbero potute fare meglio penso sia stata una bella giornata e considerando il tutto come una “prima prova sul campo” posso ritenermi più che soddisfatto.

Non vi anticipo nulla ma per il prossimo workshop prevedo parecchie novità

Prima di chiudere vi lascio due segnalazioni veloci:

  • Se avete bisogno di un esperto flash segnatevi questo nome: Nicola Bortignon. E’ desisamente in gamba
  • Avete un cliente con un budget molto limitato che ha bisogno di un logo: Logopro per 249 eruo vi fa 3 proposte.

Sotto ci solo le slide del mio talk che ho caricato su slideshare e spero che qualcuno ci abbia trovato qualcosa di interessante. (sono gradite critiche e suggerimenti)

Drupal Day Italia 2008

Nonostante la neve ed i 30′ minuti di ritardo accumulati dal treno sono riusciuto a raggiugere la sede dell’auditorium del politecnico in tempo.

I talk della mattina mi hanno permesso di avere un idea delle tecniche e delle problematiche relative alla costruzione di moduli e template, anche se a conti fatti mi sembra che wordpress regga pittuosto bene il confronto.

La mia senzazione è che worpress renda più veloce la creazione di piccoli plugin anche se devo ammettere che probabilmente nella creazione di personalizzazioni importanti Drupal possa aiutare a scrivere codice più pulito.

Il sistema di template non mi convince ma la mia penso sia una repulsione per tutti i sistemi di template engine.

Curiosa l’idea di integrare lo Zend framework per rendere ancora più portibile il codice fancendo sì che Drupal si occupi solo del rendering ma vedo che anche altri ci hanno già pensato.

Aspetto di sentire il talk su CCK che sembra essere una delle “killer application“…

Con quanto sentito sino ad ora penso che le uniche cose che mi possono spingere ad usare Drupal siano il sistema di cache integrato ed una gestione dei dati più orientata alle tecniche ORM.

Un ultimo appunto sull’organizzazione che forse ha dato un taglio eccessivamente entry-level.

Ubiquità

Domani verranno a sovrapporsi una serie di eventi molto interessanti, e dato che non sono ancora arrivato al livello necessario per castare ubiquità mi sono ritrovato nella condizione di dover scegliere dove andare.

Avrei voluto farmi un giro alla fiera del libro e salutare qualche amico e poi magari andare anche in Pizza Carlo Alberto in occasione della settimana della Scienza ma la mia scelta, invece, è stata decisamente più nerd geek.

Quindi partenza domani mattina insieme a qualche altro disperato. Destinazione iwordcamp

Current: la nuova tv per i videomaker

Ecco, praticamente è passato un mese e questo blog non si è mosso. Forse sono semplicemente cambiate un po’ le mie priorità, forse sto facendo troppe cose, ma forse adesso dovrei scrivere di Current dato che questo è il titolo di questo post.

Faccio una premessa: anche se non scrivo, leggo, e ieri mentre leggevo sono rimasto un’ po’ perplesso.

Insomma per farla breve, Curren si prepara al lancio, si organizza un evento e si invita qualche blogger.

Calando un velo pietoso su sta cosa della “lista delle blogstar” su cui c’è chi ha già sparato a zero, vado avanti e leggo le nomination

E qui viene fuori la mia perplessità perchè quello che mi dà da pensare non è la lista in se, ma il come è stata fatta.

Cito le parole di marco:

L’idea è stata quella di coinvolgere anzitutto circa una 30ina di persone (d’ora in poi, la “sporca 30ina”), diciamo blogger, che stimo e che conosco online da tempo (la lista la vedi in fondo al post).

Bhè diciamo che dato che Current si occupa di “nuova tv, produzione dal basso, videomaking, nuove frontiere della comunicazione” mi sarei aspettato un attenzione per chi sta cercando di sperimentare queste cose.

E’ ovvio che parlo come parte in causa, già perchè un invito per videomarta me lo sarei aspettato, anche per il fatto che nella barca con Tommaso c’eravamo anche noi. (Tommaso te l’ho ricordi vero???)

Ma anche ipotizzando che Tommaso non si ricordi di noi, rimangono fuori anche Filippo e Mauro, Marta e Giulia, Matteo e Luca ed anche Videoroof.com.

Queste persone, secondo il mio modestissimo parare, stanno facendo quella famosa “nuova tv, produzione dal basso, videomaking, nuove frontiere della comunicazione” ma sicuramente è meglio chiamare gli amici, o al limite, gli amici degli amici.

Non è un segreto che poi io sia scettico su questo progetto, ma pensavo che le conferme mi sarebbero arrivate dopo il lancio…

Ad ogni modo spero di sbagliarmi. In bocca al lupo a tutti e buon lancio 😉

Barcamp Torino 2008: the day after

Se dovessi descrivere questo barcamp con una parola userei sicuramente “tanto“.

Tanti iscritti, tanti partecipanti, tanta gente nuova, tanti interventi, tanti chiacchiere, tanto bello, tanto stanco, tanto contento.

Mi sarebbe piaciuto riuscire a parlare un po’ di più con un sacco di gente, ma sicuramente capiterà un’altra occasione in seguito

Oltre a quelli che avrei voluto vedere e che non sono venuti, ci sono anche quelli che (forse) sono venuti ed io mi sono completamente perso… (anche per questo: “next time”)

Il mio unico rimpianto è che anche questa volta il numero di interventi seguiti dal sottoscritto si avvicina allo zero.

Un grazie a quelli senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile ( Andrea, Vittorio, Giovanni, Arsenio, e.l.e.n.a. e Daniela.)

Se dovessi rifarlo lo rifarei.

Infine ricordo a tutti l’incontro di Lunedì sera per l’organizzazione del “Barcamp Torino 2009” che noi di Torino facciamo le cose per tempo 😉

Barcamp Torino 2008: 2 giorni all’alba

Mancano poco più di due giorni…

Ho molte aspettative da questo barcamp, ma comunque vada sarà un successo: al momento abbiamo superato quota 210 iscritti, ed anche se alcune persone che mi sarebbe piaciuto (r)incontrare non ci saranno, spero di conoscerne altre.

Le conferenze sono moltissime e sarà molto difficile scegliere tra interventi e interstizi, ma ogni barcamp ha le sue dinamiche è come ho già detto comunque vada sarà un successo.

Se ne avete voglia, ho proposto un intervento dal titolo esplicativo: “terzo grado: tutto quello che volevate sapere su videomarta e non avete mai osato chiedere“, ma lo facciamo solo se siamo in più di due 😉

Un ultima cosa…il giorno prima (webdays) ho un talk: “Come si prende casa in rete“.

Se avete voglia di leggerlo fatemi sapere cosa ne pensate… grazie 😉

… e poi, già che ci sono, vi segnalo anche il nuovo video di videomarta: “Indetità in rete” il cui testo è un video-adattamento del mio intervento ai webdays (non si butta via nulla ;))

Barcamp Torino 2008

E’ ufficiale: il 22 e il 23 di febbraio a Torino, presso il bellissimo Circolo dei Lettori di via Bogino avrà luogo il BarCamp Torino 2008.

In considerazione del fatto che finalmente abbiamo anche un logo, siete invitati ad prenderlo e diffonderlo dove più vi pare…

Webdays - Barcamp Torino 2008

Le giornate sono due, la prima di incontri “classici” a tema (letteratura, giornalismo, digital divide, usabilità, …) chiamata WebDays (adesso ci organizziamo e lo aggiorniamo) mentre la seconda sarà interamente dedicata al BarCamp ed a tutti gli “interstizi” che riusciremo a crearci…

A questo punto non rimane che segnalare la proprio presenza

Prossimamente altre news… rimanete “sintonizzati”

[tags]webdays, barcamp torino, barcamp[/tags]

Festival, Summit e Convegno

Sono tre gli appuntamenti a cui spero di non mancare nei prossimi mesi e che mi porteranno un po’ in giro per la penisola italica.

Il primo è a Genova e si tratta del Festival della scienza, che inizia domani ma che vedrà la mia presenza non prima di sabato o domenica.

Oltre ai 500 eventi in calendario, e quest’anno gli organizzatori hanno pensato di creare un blog per raccontare, giorno per giorno, quello che succede in città tra eventi, mostre e conferenze.

Badge 180x60

Alla Loggia della Mercanzia di Piazza Banchi è stato creato uno spazio dedicato sia ai blogger organizzato in una lunga tavolata con un piccolo palco, sul quale si alterneranno appassionati e scienziati per discutere ogni giorno di Internet, scienza e tecnologia.

Non so perché ma mi sa tanto che verrà fuori una roba molto barcamp

Il secondo appuntamento (scoperto grazie ad Alberto) mi porterà a metà novembre in quel di Trento per l’Italian IA Summit 2007: il Secondo Summit Italiano di Architettura dell’informazione.

Italian IA Summit 2007

Questo incontro, assolutamente gratuito, riunisce i maggiori esperti, le aziende più attive ed i progetti più interessanti e verranno presentati casi di studio e soluzioni ai problemi reali degli architetti dell’informazione italiani.

Infine a dicembre, passerò un fine settimana a Firenze per il 2° Convegno Nazionale Forum GT SEO/SEM

Convegno Nazionale Forum GT SEO/SEM

Questo convegno è unico nel suo genere: la Comunità di Giorgiotave.it è la più attiva in Italia per quanto riguarda la promozione dei siti web, il loro posizionamento, lo studio e la condivisione di questo settore in particolare. In pratica è un laboratorio virtuale sempre aperto allo studio, alla condivisione ed alle idee.

Gli argomenti trattati sono molto specifici e spero con l’occasione di approfondire le mie conoscenze nel settore.

Bene, se ci siete anche voi, ci vediamo in giro…

SmauCamp 2007

Domani sono a Milano in occasione della 44a Esposizione Internazionale di Information e Communications Tecnology (aka SMAU 2007).

SMAU 2007 - 44a Esposizione Internazionale di Information e Communications Tecnology

No, non c’è nessun barcamp, ma mi piaceva l’idea di creare un po di ansia a Giovy 😉

Nella mattina farò un giro molto tranquillo passando a trovare i signori di Glomera, e poi, l’immancabile visitina allo stand di Adobe e di Microsoft.

Per il pomeriggio, grazie a DesMM, ho saputo di un convegno sui social media, che in considerazione del panel presentato non ho nessuna intenzione di perdermi.

Quindi, se domani, qualcuno, ha piacere di prendere un caffè con il sottoscritto e fare due chiacchiere si faccia vivo in qualche modo. (commenti, mail o anche twitter)

[tags]smau 2007, social media[/tags]

Latitanza

Dopo tre settimane di latitanza da queste pagine, eccomi qui.

Il ritorno dalle “non vacanze” è stato abbastanza traumatico: il trasferimento di un server web, la partenza di un sito di e-commerce, e l’apertura di un nuovo blog sono cose che se sommante possono causare crisi di ansia e panico.

Ne è prova il fatto che la mia presenza al RomagnaCamp è sfumata con sommo dispiacere.

RomagnaCamp

Spero di rifarmi di rifarmi con con i prossimi …

PyCon Uno: Genropy

Ecco finalmente, ad oltre 10 giorni dalla chiusura della PyCon Uno, un post su GenroPy.

Genropy è il progetto opensource, nato dall’idea di realizzare in Python i tools Genro, rendendoli ancora più potenti e completi.

Alla fase attuale di sviluppo gli strumenti comprendono delle librerie di base, che costituiscono il core di Genro, delle librerie per la gestione integrata di database SQL, librerie che si appoggiano a Mod-pyhon per la creazione del nostro webserver ed in fine una serie di librerie Python e Javascript per la realizzazione di GUI complesse con tecnologia web basate su Dojo toolkit.

Contiamo di poter rendere disponibile a breve due diversi prodotti: i tools, ovvero le nostre librerie Python di base che vertono attorno al concetto di Bag ed un vero e proprio Genro Framework che consenta di realizzare (velocemente e senza fatica) applicativi gestionali con tecnologie Ajax.

Personalmente trovo il progetto molto interessante, e spero a breve di aver modo di approfondire la conoscenza di questo framework.

A seguire i due video che ho girato con Saverio, uno degli sviluppatori del progetto, e che nonostante la pessima qualità video dovuta alla mia incompetenza con la videocamera, cercano di fornire una panoramica di “che cosa è” e “come funziona” il questo framework.

Continue reading “PyCon Uno: Genropy”