WordPress 4.3 beta1

Ieri è stata rilasciata la prima beta del nuovo ciclo di sviluppo relativo a WordPress 4.3

Come al solito parecchie le novità:

  1. I menu posso essere gestiti anche tramite il customizer (se il template lo supporta). Ormai la tendenza è qualla di rendere modificabile ogni aspetto direttamente dell’anteprima del template. Per chi non avesse ancora avuto modo di provarlo anche lato codice e di itegrarlo nel proprio template posso dire che è molto semplice.
  2. Gestione integrata da admin della favicon
    Dal menu “impostazioni” e poi “generale” dopo titolo e motto troviamo la “site icon“.
    Questi i 3 link attualmente gestiti di default dall’hook generato con wp_head

    <link rel="icon" href="favicon-32x32.jpg" sizes="32x32" />
    <link rel="apple-touch-icon-precomposed" href="favicon-180x180.jpg">
    <meta name="msapplication-TileImage" content="favicon-270x270.jpg">

    wordpress-favicon

  3. Un grosso miglioramento nella gestione e generazione delle password utente (che non verranno più inviate via mail).
    Per chi vorrà continuare ad usare delle non-password come giulia-82, matrix o 123password dovrà anche spuntare un checkbox prima di poter salvare.wordpress-password-generator
  4. Aggiunto supporto all’editor visuale per alcune sintassi tipiche del Markdown
    Tutte cose che si potevano fare anche attraverso i pulsanti presenti sopra l’editor ma per chi è abituato ad usare Markdown potrà beneficiarne sopratutto in termini di velocità.
    Le sintassi supportate sono:

    • “## nome titolo” per gli h2 (da h2 ad h6)
    • “> testo indentato” per generare un blockquote
    • “- elenco non numero” per generare un tag ul
    • “1) elenco ordinato” per generare un tag ol

    (provatelo che è più semplice a farlo che a spiegarlo)
    wordpress-tinymce-markdown

  5. Migliorato il comportamento responsivo nelle pagine di elenco post (tutte quelle gestite tramite la classe wp_list_table).
    Per chi usa tabblet, smartphone e/o device a bassa risoluzione sarà un miglioramento sicuramente molto comodo in termini di usabilità.wordpress-responsive-admin-table

Anche per gli sviluppatori ci sono un po’ di cose tra cui la suddivisione dei termini nel caso siano presenti in più tassonomie e l’introduzione di “singular.php” nella gestione della gerarchia delle pagine nel caso non siano preseti “post.php” e “page.php”

Se siete in zona ne parliamo dal vito il 14 luglio al WordPress Meetup Torino

 

 

 

 

Appunti per i Posteri

In questi giorni ho fatto un po’ di pulizia su questo blog, infatti l’aggiornamento alla nuova versione mi ha dato lo stimolo per tolgliere qualche plugins ed aggiungerne altri.

Questi i risultati del mio lavoro:

Twitter Tools: scritto da alexking è un plugin per visualizzare i propri tweet dentro wordpress. Tramite un bel pannello di amministrazione permette di scegliere il numero di cinquettii da visualizzare ma cosa forse più interessante permette di mandare un tweet per ogni post pubblicato e/o di creare un post per ogni tweet scritto.

Thumbnail for Excerpts: aggiunge un’immagine di anteprima  (selezionata cercando la prima immagine presente nel post) affianco al contenuto del “riassunto“.
In questo caso ho dovuto  fare una piccola modifica al codice del template in modo che in home page, dopo il primo post, venisse usato “the_excerpt” al posto di “the_content“.
Peccato che per questo plugin non esista un pannello di amministrazione e le opzioni configurabili siano modificabili solo aprendo il file PHP.

Simple Pie Plugin: Questo è il plugin ufficiale del simple pie team e permette la lettura di fonti RSS esterne e la loro visualizzazione all’interno di wordpress.
In questo caso ho dovuto ricorrere ad un plugin esterno in quanto la funzione integrata non gestiva correttamente il feed di google reader (forse perchè Atom?).
Per utilizzare Simple Pie è necessario installare anche il core mentre per personalizzare la visualizzazione si deve utilizzare dei file di “templates” caricati dentro una directory del plugin.

Admin Drop Down Menu: Come dice il nome “trasforma” il menu dell’amministrazione in un “menu a tendina“. Dopo averlo disattivato in quanto non compatibile con la nuova versione ed essermi detto “bello il nuovo menu” ho deciso dopo pochi giorni di aggiornarlo e di riattivarlo. Io lo trovo di una comodita assoluta.

wordpress-admin-drop-menu

Adesso qualche appunto relativo alle funzioni core:

Per una migliore della paginazione può venire utile sapere il numero di pagina dove ci troviamo.
La variabile da usare è “$paged” (ovviamente preceduta da un bel “global $paged;”)

Se si vuole creare un elenco con i post di una determinata categoria non è necessario ricorre a plugin esterni.
Con poche righe di codice possiamo fare tutto in casa usando i paramentri messi a disposizione da get_posts che dalla versione 2.6 accetta anche i parametri gestiti da “query_posts“.

Questo l’esempio per visualizzare gli ultimi 10 articoli della categoria “featured”:

<?php
$postslist = get_posts(‘numberposts=12&orderby=date&category_name=featured’);
foreach ($postslist as $post) :
setup_postdata($post);
?>
<li><a href=”” rel=”bookmark” title=”Permanent Link to < ?php the_title(); ?>”>< ?php the_title(); ?>< /a>< /li>
<?php endforeach; ?>

Per il momento mi fermo qui, ma vi invito a farmi sapere cosa nel pensate del mio nuovo footer in cui ho usato parte dei plugin di cui parlavo qui sopra.

Footer