Categorie
plugins segnalazioni wordpress

WordPress: Organizzare la Media Library

Più di un cliente mi ha chiesto un sistema per organizzare meglio la “media library” in modo da rendere più facile e veloce la ricerca delle immagini già inserite.

In alcuni casi sono andato a creare a mano una tassonomia da agganciare direttamente agli attachment ma per valorizzarla era poi necessario andare nella pagina di dettaglio della singola immagine.

Con Enhanced Media Library possiamo risolvere il problema creando una categorizzazione deli diversi contenuti oppure una suddivisione per tipo (mime-type).

wordpress-enhanced-media-library-filter

Anche se questo plugin non dovrebbe impattare con le perfomance sul frontend ne consiglio l’uso solo a chi gestisce una libreria molto grossa e deve riutilizzare immagini già caricate in passato.

Categorie
featured wordpress

5 Plugins per gestire wordpress multilingua

Sempre più spesso le realtà con cui collaboro hanno la necessità di avere un sito localizzato in diverse lingue.
Una volta, quando il tutto era fatto di semplici pagine, poteva essere sufficente duplicare la cartella, tradurla nella lingua desiderata e mettere un avviso in homepage che permettesse la scelta della lingua indirizzazzando la navigazione verso la directory corretta.

Oggi però i contenuti sono quasi sempre organizzati dentro un database e con un amministrazione che ne permetta la gestione anche da parte dei clienti. Questo, per ovvie ragione, rende impraticabile la soluzione di prima e ci si ritrova quindi costretti a progettare e personalizzare il CMS di turno.

Nel caso ci trovassimo ad affrontate il problema con WordPress, che non supporta nativamente la gestione dei contenuti localizzati, e bene sapere che esistono alcuni plugins che con approcci differenti possono venirci incontro aggiungendo il supporto multilingua.

multilanguage-wordpress-plugin

Principalmente gli approcci sono di due tipi:
Mantenere tutto il contenuto localizzato in diverse lingue all’interno dei campi utilizzando dei separatori oppure utilizzare delle tabelle di appoggio per gestire i testi in lingue diverse da quella principale.

Categorie
segnalazioni wordpress

Il meglio del 2008 (1/3)

il-meglio-del-2008

In questi ultimi 12 mesi ho trascurato parecchio questo blog scrivendo in modo decisamente discontinuo ma nonostante questo, anche per me, è tempo di bilanci.
Voglio quindi riproporvi una piccola selezione di quelle che ritengo siano le 3 cose più interessanti uscite da queste pagine.

Si tratta di 3 articoli relativamente tecnici i cui argomenti spaziano dell’ottimizzazione delle tabelle MySql all’amministrazione di un server SSH sotto linux passando per la programmazione di un plugin per wordpress.

  • 5 nuovi indici per le tabelle di wordpress
    Mi appunto i comandi da lanciare in modo non dovermi ricordare la sintassi ed evitare refusi…
    In alcune installazioni il nome delle vostra tabelle potrebbe essere diverso… verificate quindi prima se avete usato un prefisso.
  • wp-holidays howto (1/2)
    Insieme a due tizi abbiamo rilasciato un piccolo e semplice plugin per wordpress che permette di visualizzare un’immagine sotto ogni post che invita all’iscrizione dei feed rss.
    La visualizzazione al fondo di ogni post è stata resa possibile utilizzando l’hook fornito da “the_content?.
  • Controllo degli accessi su SSH
    Questa mattina controllando i report di alcuni server relativi al traffico generato ho visto qualcosa di alquanto anomalo.
    Da una prima analisi non sembra essere successo nulla di grave in quanto dai log si può vedere un banale tentativo di dictionary attacks.

Ho trovato molto interessante realizzare questa “raccolta” ed ho in mente di proseguire la serie “il meglio del 2008” con una selezione dei post più intriganti trovati in rete e con una segnalazione dei blog più stimolanti scoperti in questo 2008.

Categorie
featured sviluppo wordpress

Appunti per i Posteri

In questi giorni ho fatto un po’ di pulizia su questo blog, infatti l’aggiornamento alla nuova versione mi ha dato lo stimolo per tolgliere qualche plugins ed aggiungerne altri.

Questi i risultati del mio lavoro:

Twitter Tools: scritto da alexking è un plugin per visualizzare i propri tweet dentro wordpress. Tramite un bel pannello di amministrazione permette di scegliere il numero di cinquettii da visualizzare ma cosa forse più interessante permette di mandare un tweet per ogni post pubblicato e/o di creare un post per ogni tweet scritto.

Thumbnail for Excerpts: aggiunge un’immagine di anteprima  (selezionata cercando la prima immagine presente nel post) affianco al contenuto del “riassunto“.
In questo caso ho dovuto  fare una piccola modifica al codice del template in modo che in home page, dopo il primo post, venisse usato “the_excerpt” al posto di “the_content“.
Peccato che per questo plugin non esista un pannello di amministrazione e le opzioni configurabili siano modificabili solo aprendo il file PHP.

Simple Pie Plugin: Questo è il plugin ufficiale del simple pie team e permette la lettura di fonti RSS esterne e la loro visualizzazione all’interno di wordpress.
In questo caso ho dovuto ricorrere ad un plugin esterno in quanto la funzione integrata non gestiva correttamente il feed di google reader (forse perchè Atom?).
Per utilizzare Simple Pie è necessario installare anche il core mentre per personalizzare la visualizzazione si deve utilizzare dei file di “templates” caricati dentro una directory del plugin.

Admin Drop Down Menu: Come dice il nome “trasforma” il menu dell’amministrazione in un “menu a tendina“. Dopo averlo disattivato in quanto non compatibile con la nuova versione ed essermi detto “bello il nuovo menu” ho deciso dopo pochi giorni di aggiornarlo e di riattivarlo. Io lo trovo di una comodita assoluta.

wordpress-admin-drop-menu

Adesso qualche appunto relativo alle funzioni core:

Per una migliore della paginazione può venire utile sapere il numero di pagina dove ci troviamo.
La variabile da usare è “$paged” (ovviamente preceduta da un bel “global $paged;”)

Se si vuole creare un elenco con i post di una determinata categoria non è necessario ricorre a plugin esterni.
Con poche righe di codice possiamo fare tutto in casa usando i paramentri messi a disposizione da get_posts che dalla versione 2.6 accetta anche i parametri gestiti da “query_posts“.

Questo l’esempio per visualizzare gli ultimi 10 articoli della categoria “featured”:

<?php
$postslist = get_posts(‘numberposts=12&orderby=date&category_name=featured’);
foreach ($postslist as $post) :
setup_postdata($post);
?>
<li><a href=”” rel=”bookmark” title=”Permanent Link to < ?php the_title(); ?>”>< ?php the_title(); ?>< /a>< /li>
<?php endforeach; ?>

Per il momento mi fermo qui, ma vi invito a farmi sapere cosa nel pensate del mio nuovo footer in cui ho usato parte dei plugin di cui parlavo qui sopra.

Footer