Categorie
pensieri ... e parole

Andare alla fonte

Da qualche settimana ho aggiunto al mio aggregatore alcuni “nuove” fonti. In verità dire “nuove” è un po’ un eufemismo in quanto si tratta di blog decisamente conosciuti ma che per quanto mi riguarda hanno iniziato a fare parte delle mie letture giornaliere da pochissimo tempo.

Voglio provare in questo modo a raggiungere la “notizia” senza passare dalla ripubblicazione dei siti italiani e nel frattemo acquisire un po’ più di confidenza con la lingua inglese.

andare-alla-fonte

La selezione fatta raccoglie siti il cui argomento principale riguarda il web design e la programmazione web decidendo di escluderemostri sacri” come engadget, gizmodo, mashable e gigaom.

Sto però valutando l’inserimento di blog un po’ più “personali” come quello di Robert Scoble, Simon Willison e John Resig ma dando una veloce occhiata al loro archivio non ho trovato molti elementi di mio interesse.

Ecco quindi le “nuove” letture che sarei però lieto di ampliare dietro i vostri consigli.

  1. A list a part
  2. ars technica
  3. css3.info
  4. Life hacker
  5. problogger
  6. sitepoint
  7. sixrevisions
  8. smashingmagazine
  9. techcrunch
  10. Tips & Tricks for ASP.NET

Un’ultima richiesta: se qualcuno di voi usa Google Reader mi piacerebbe scambiare i post “condivisi“. Ho iniziato a farlo con Gioxx e la trovo un’attività molto “stuzzicante”.

Categorie
featured sviluppo

La gestione degli archivi

La gestione degli archivi di un blog è una di quelle cose spesso trascurata e demandata ad un semplice elenco nella sidebar.
Ammetto che per molto tempo è stata sottovalutata anche dal sottoscritto, ma quando alcune persone mi hanno fatto notare quanto fosse difficile recuperare le informazioni già “archiviate” ho incominciato a pensare come poterli organizzare in modo che la loro consultazione fosse più agevole.

WordPress mette a disposizione una funzione chiamata “wp_get_archives” che permette di creare liste organizzare secondo diversi criteri ma, dopo aver fatto qualche prova, mi sono reso conto di non riuscire ad ottenere nulla che mi piacesse.

Quello che avevo in testa era un elenco di tutti i posts raggruppato per mese e sono così passato ad utilizzare “get_posts“.

Categorie
featured sviluppo wordpress

Appunti per i Posteri

In questi giorni ho fatto un po’ di pulizia su questo blog, infatti l’aggiornamento alla nuova versione mi ha dato lo stimolo per tolgliere qualche plugins ed aggiungerne altri.

Questi i risultati del mio lavoro:

Twitter Tools: scritto da alexking è un plugin per visualizzare i propri tweet dentro wordpress. Tramite un bel pannello di amministrazione permette di scegliere il numero di cinquettii da visualizzare ma cosa forse più interessante permette di mandare un tweet per ogni post pubblicato e/o di creare un post per ogni tweet scritto.

Thumbnail for Excerpts: aggiunge un’immagine di anteprima  (selezionata cercando la prima immagine presente nel post) affianco al contenuto del “riassunto“.
In questo caso ho dovuto  fare una piccola modifica al codice del template in modo che in home page, dopo il primo post, venisse usato “the_excerpt” al posto di “the_content“.
Peccato che per questo plugin non esista un pannello di amministrazione e le opzioni configurabili siano modificabili solo aprendo il file PHP.

Simple Pie Plugin: Questo è il plugin ufficiale del simple pie team e permette la lettura di fonti RSS esterne e la loro visualizzazione all’interno di wordpress.
In questo caso ho dovuto ricorrere ad un plugin esterno in quanto la funzione integrata non gestiva correttamente il feed di google reader (forse perchè Atom?).
Per utilizzare Simple Pie è necessario installare anche il core mentre per personalizzare la visualizzazione si deve utilizzare dei file di “templates” caricati dentro una directory del plugin.

Admin Drop Down Menu: Come dice il nome “trasforma” il menu dell’amministrazione in un “menu a tendina“. Dopo averlo disattivato in quanto non compatibile con la nuova versione ed essermi detto “bello il nuovo menu” ho deciso dopo pochi giorni di aggiornarlo e di riattivarlo. Io lo trovo di una comodita assoluta.

wordpress-admin-drop-menu

Adesso qualche appunto relativo alle funzioni core:

Per una migliore della paginazione può venire utile sapere il numero di pagina dove ci troviamo.
La variabile da usare è “$paged” (ovviamente preceduta da un bel “global $paged;”)

Se si vuole creare un elenco con i post di una determinata categoria non è necessario ricorre a plugin esterni.
Con poche righe di codice possiamo fare tutto in casa usando i paramentri messi a disposizione da get_posts che dalla versione 2.6 accetta anche i parametri gestiti da “query_posts“.

Questo l’esempio per visualizzare gli ultimi 10 articoli della categoria “featured”:

<?php
$postslist = get_posts(‘numberposts=12&orderby=date&category_name=featured’);
foreach ($postslist as $post) :
setup_postdata($post);
?>
<li><a href=”” rel=”bookmark” title=”Permanent Link to < ?php the_title(); ?>”>< ?php the_title(); ?>< /a>< /li>
<?php endforeach; ?>

Per il momento mi fermo qui, ma vi invito a farmi sapere cosa nel pensate del mio nuovo footer in cui ho usato parte dei plugin di cui parlavo qui sopra.

Footer