Ruby on Rails 2.2: un eBook gratuto in italiano

Lo scorso 21 Novembre è stata rilasciata la versione 2.2 di questo “rivoluzionarioframework.

Le novità sono tante ed avere a disposizione un libro che descriva tali cambienti può risultare molto utile.
Quando poi il libro è disponibile gratuitamente ed anche tradotto in italiano diventa un’occasione da non lasciarsi scappare.

rubyonrails-in-italiano

L’autore di questa testo è Carlos Brando mentra la traduzione è opera di Carlo Pecchia a cui vanno tutti i miei ringraziamenti.

Qui sotto mi sono permesso di riportare parte dell’introduzione:

Ruby on Rails 2.2 è ricco di nuove funzionalità, miglioramenti e correzioni di bug. In questo libro troverete una breve
descrizione accompagnata (nella maggior parte dei casi) da esempi per ciascuno dei cambiamenti più significativi
introdotti nella nuova versione di Rails.

La realizzazione del presente libro è stata una notevole impresa, ed è nostra speranza che possa aiutarvi a
comprendere ogni nuova funzionalità introdotta in Rails.

Con la nuova versione Rails è divenuto poliglotta. Con il nuovo sistema di internazionalizzazione (i18n) potrete creare
con facilità applicazioni per i vari utenti sparsi sul globo.

Sforzi notevoli sono stati fatti per rendere Rails thread-safe ed il più possibile pronto per l’imminente rilascio della
versione 1.9 di Ruby. C’è stato anche un grande lavoro per renderlo maggiormente compatibile con JRuby. Benché la
modalità thread-safe non è ancora disponibile per tutti gli ambienti, dal momento che funziona solo nelle virtual
machine con supporto nativo per i thread (es: JRuby), è da considerare come un notevole punto di vantaggio per il
framework.

(via edit)

3 PDF da scaricare (seconda parte)

A distanza di pochi mesi dalla mia ultima segnalazione, ecco altri tre download che vi consiglio di non perdere, anche perché, a differenza dell’altra volta, questi sono relativamente recenti.

I primi due sono disponibili in italiano, mentre il terzo solo in inglese.

  • Luci e Ombre di Google: Futuro e Passato dell’Industria dei Metadati
    Un’analisi seria e approfondita sull’universo di Google e sull’industria dei metadati.
    Cosa si nasconde dietro il motore di ricerca più consultato al mondo? Quello che da molti era stato definito e osannato come il miglior strumento per districarsi tra le maglie di Internet, pare celare molti segreti ai suoi utenti. Si va dalla scansione delle e-mail del servizio Gmail alla indicizzazione proposta da Google che sembra in realtà non dare tutte le risposte richieste dall’utente, fino a ipotesi di violazione della privacy collettiva. Criticare Google attraverso una disamina della sua storia, la decostruzione degli oggetti matematici che lo compongono, il disvelamento della cultura che incarna significa muovere un attacco alla tecnocrazia e alla sua pervasività sociale. (download)
  • Dal web 2.0 ai media sociali
    Internet e i servizi di nuova generazione hanno rivoluzionato l’approccio degli utenti alle informazioni. La pubblicazione di CSP illustra come il web 2.0 apra le porte ai cosiddetti “media sociali”.
    Con l’etichetta web 2.0 si intendono un insieme di tecnologie on line e pratiche utilizzate dagli utenti per condividere informazioni, opinioni, esperienze e punti di vista attraverso la rete. Si verifica così, oggi, il passaggio dall’approccio “top down” dei media tradizionali ai contenuti prodotti “dal basso” dagli utenti, fruitori e produttori allo stesso tempo: è la rivoluzione dei Social Media. (download)
  • Build Your Own Ruby on Rails Web Applications
    Build Your Own Ruby on Rails Web Applications is an easy-to-follow, practical and fun guide to Ruby on Rails for beginners. It covers all you need to get up and running, from installing Ruby, Rails and MySQL to building and deploying a fully featured web application. (download)
    disponibile solo fino a fine novembre

[tags]google, Ruby on Rails, social media, libri, download[/tags]

Imparare Ruby On Rails

Mi è stato chiesto il refactoring di un “Contact Managar” sviluppato con Ms Access; l’obbiettivo è quello di portarlo sul web, migliorandone la logica e aggiungendo un buon numero di funzionalità.

Mi sono chiesto diverse volte quale tecnologia usare, e normalmente la scelta sarebbe caduta tra php o asp.net dove tutto sommato ho accumulato un po’ di esperienza.

Imparare Ruby on RailsHo deciso però di darmi un po’ di tempo per approfondire il funzionamento di Ruby On Rail.

Dopo avere recuperato un po’ di materiale in italiano ( i libri li ho ordinati ma non sono ancora arrivati ) ho iniziato a seguire il mio primo turorial: Hello World con InstantRails in 5 minuti.

Continue reading “Imparare Ruby On Rails”