Categorie
cinema pensieri ... e parole

Kyashan – La rinascita

Vi ricordate Kyashan ?

Kyashan il ragazzo androide

Si tratta di un anime trasmesso in italia a cavallo degli anni 80 dove un ragazzo androide in compagnia del suo cane Flender ( anche lui androide ) e della sua fidanzata Luna combattono un esercito androide per salvare il mondo.

Nel 2004 ne hanno fatto il film, a distanza di due anni è arrivato anche in italia e lo scorso fine settimana vedendolo tra gli scaffali di blockbuster non ho resistito.

Dal mio punto di vista è stata una delusione totale, un sabato sera buttato via, un abominio se messo a confronto con i felici ricordi della serie animata.

Quelle che seguono sono mie opinioni opinabili, non essendo io un critico cinematografico; (attenzione, vengono svelate alcune cose della trama, se volete vederlo … siete avvertiti )

  • I combattimenti sono ridicoli e confusi
  • Gli androidi non sono androidi, ma una specie di esperimenti genetici
  • L’esercito di robot viene “trovato” dai cattivi già bello che fatto
  • Gli umani tengono perfettamente testa all’esercito androide
  • Kyashan veste una tuta potenziata (manco creata da suo padre ), che ricorda vagamente quella “originale”
  • Il casco di Kyashan (con cui in teoria cui dovrebbe ricaricarsi di energia) si vede solo in una inquadratura sopra uno scaffale
  • Flender, è un cane in carne ed ossa che si vede giusto in una scena
  • Luna non partecipa in nussun modo ai combattimenti (dove è finita la sua postola )
  • Midori ovviamente non viene trasformata in un cigno, e di notte non spettegola con Kyashan
  • Il dott. Azuma finisce con l’uccidere Luna per evitare che Kyashan porti via sua moglie
  • Alla fine del film, Kyashan non viene ritrasformato in “umano”

Insomma il film e brutto in quanto tale, trama e dialoghi assolutamente mediochi, e se proprio volete vederlo fate in modo di non spendeci un euro.

Questa qui sotto la locandina ( che sembra anche carina … )

kyashan la rinascita ( il film )

Link di riferimento: sito ufficiale

Altre recensioni: 1, 2, 3, 4

Categorie
cinema

Pirati dei Caraibi

Molte lune ( maledette e non ) sono passate dall’ultima volta in cui sono andato al cinema, e l’uscita nelle sale della “maledizione del forziere fantasma” ha creato le condizioni per un mio ritorno tra le poltrone rosse.

Pirati dei caraibi: la maledizione del forziere fantasma

La prima cosa cho ho notato è stata la voce del doppiatore di Johnny Depp che mi è sembrata diversa dal sollito, ed al quale ho faticato non poco ad abituarmi.

L’ambientazione è molto suggestiva, e l’introduzione di alcuni elementi “magici” come la bussola capace di indicarti la rotta verso ciò che desideriamo lo rende il tutto ancora più coinvolgente.

Molto interessante la raffigurazione del leviatano, rappresentato da un invincibile piovra gigante.

Fondamentalmente mi è piaciuto, e lo consiglio a tutti anche se alcune scene mi sono sembrate un po’ eccessive ..

La trama non ve la racconto, se siete cuoriosi in giro ne trovate un sacco.

Link: sito ufficiale

Categorie
cinema

Lupin III. Il castello di Cagliostro

In questi giorni in edicola potete trovare il dvd "Lupin III. Il castello di Cagliostro" a 5.99 euro.
Edito dalla DeAgostini è il primo numero di una collana dedicata a Lupin III.

Putroppo i successivi numeri non saranno venduti allo stesso prezzo…  🙁

Titolo originale Rupan sansei: Kariosutoro no shiro
Paese, Anno Giappone, 1979
Regia Hayao Miyazaki
Durata 96 minuti
Lingue Italiano 5.1 e 2.0 , Giapponese 2.0
Formato 16:9

Personalmente lo ritengo uno tra i migliori film di animazione dedicati a Lupin III, daltronde Miyazaki nel tempo si è rivelato un ottimo regista.

Se vi piace il genere "Manga/Anime" vi suggerisco La Città Incantata , La principessa Mononoke e Nausicaä.

 

Categorie
cinema

Steam Boy

Andando da Blockbuster ho scoperto che dal 30 Agosto sarà disponibile per il noleggio Steam Boy.
Purtroppo in queste vacanze non sono riuscito a vederlo aspetto quindi con impazienza la prossima settimana.

Il film è la naturale proseguzione di un altro capolavoro del regista, Katsuhiro Otomo: Akira ( 1998 ).
Per la realizzazione sono stati spesi oltre 20 milioni di euro di budget e un buon numero si ceme ricordano altre produzioni di Otomo: da "Robot Carnival" a "Memories"

Link di Riferimento:

  1. Sito ufficiale
  2. Recensione1
  3. Filmografia di Otomo