La Blogofobia e le bugie dei blog

Partiamo dall’inizio.

Il giovane Buttafuoco

Questo che vedete è il titolo di un articolo, pubblicato su la Stampa del 2 Agosto, scritto da Sandra Riccio e prima di continuare vi pregerei di leggerlo.

Adesso in qualità di narcisista impazzito proverò a dare un mia personale interpretazione del termine Blogofobia alla luce di quanto letto.

Blogofobia: affezione di etiopatogenesi sconosciuta caratterizzata da terrore fobico nei confronti dei blog

Si manifesta prevalentemente con rifiuto ostinato e ossessivo di confrontarsi con le modalità di comunicazione della blogosfera.
Altre manifestazioni collaterali portano la persona a manifestare sui media tradizionali un complesso di fobie.

La blogofobia è spesso associata ad un rifiuto delle tecnologie nel loro complesso sfociando in manifestazioni di luddismo.

Detto questo le ipotesi sono due; o Pietrangelo Buttafuoco (definito dalla giornalista semi-luddista ) è affetto da un forma gravissima di Blogofobia oppure su questo argomento è un assoluto ignorante (e dico ignorante in quanto non conosce in modo adeguato, ovvero manca di una conoscenza sufficiente)

L’intervistato afferma che blog sono un “raccoglitore di banalità“, ma sue risposte sono da primo premio alla fiera delle banalità.

Possiamo dire che è una verità assoluta quella che sulla rete si trovano migliaia milioni di errori e imprecisioni, ma sono fermamente convinto che grazie ad un briciolo di spirito critico si possano trovare contenuti di qualità e valore, e, ancora meglio, si possa contribuire a renderli migliori; ma mi rendo conto che lo spirito di condivisione di uno che cerca tra i suoi archivi cartacei in monastica solitudine potrebbe essere per dimensioni pari a quello di una formica.

Vogliamo poi parlare dei casi in cui le enciclopedie online hanno dimostrato di arricchirsi di robuste fesserie ?

Certo anche questo è possibile, ma fare di tutta l’erba un fascio mi sembra un comportamento forse un po’ eccessivo.

Concludo consigliando al Dott. Buttafuoco la lettura di qualche libro, sempre che non voglia rischiare di cambiare idea.

Ecco fatto … il mio sfogo polemico è finito, ma mi piacerebbe sapere se sono l’unico a pensarla così …

[tags]blogofobia, ignoranza, fobia, paura, blog, Pietrangelo Buttafuoco[/tags]

2 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.