Nuovo Bambu Studio 1.8.2

Il marketing di Bambu Lab non si ferma mai e sembra che ogni settimana abbia pronto un annuncio relativo a qualcosa di nuovo.
Sono passati pochissimi giorni dall’annuncio della nuova Bambu Lab A1 – la sorella cartesiana più grande della A1 mini – e nonostante questo prima di Natale ci lasciano con un nuovo aggiornamento di Bambu Studio – lo slicer fork di Prusa Slicer – di cui vi avevo scritto qualche tempo fa.

Le novità sono tante e provo a fare una traduzione/riassunto di quelle che – secondo me – sono le principali novità .
In ogni caso se volete approfondire qui il link alla loro Wiki con le Release Note

Dove scaricarlo

Per chi ha già una versione di Bambu Studio installata sarà lui stesso a proporvi l’aggiornamento, se invece volete provarlo (visto che adesso supporta anche la configurazione di stampanti custom) qui è dove potete scaricarlo.

Supporto per la creazione di filamenti personalizzati in Bambu Studio.

In passato, Bambu Studio offriva preset limitati per filamenti di terze parti, costringendo gli utenti a utilizzare “Generic XXX” per quei filamenti di terze parti, causando problemi di mappatura AMS. Ora è possibile creare i propri filamenti personalizzati direttamente in Bambu Studio. Questa versione include una comoda funzione per creare/eliminare filamenti personalizzati o creare un preset per filamenti esistenti dalla pagina “Modifica Filamento”.

Bambu studio slicer - filamenti personalizzati

Supporto per la creazione di nuove stampanti

In precedenza, quando Bambu Studio non supportava determinate stampanti o se gli utenti cercavano di migliorare la qualità di stampa modificando la testina di stampa, l’aggiustamento manuale dei profili della stampante era complicato. Abbiamo introdotto una funzione automatica che facilita la creazione di preset della stampante necessari. Questa funzionalità è accessibile attraverso l’apposita entrata di funzione dettagliata di seguito. Una volta creati, i preset personalizzati della stampante verranno organizzati nella categoria ‘User Presets’.

Bambu studio slicer - configurazione stampanti personalizzate

Esportazione e importazione di profili delle stampanti e filamenti

Puoi condividere i profili con altri in modalità offline. L’entrata della funzione è mostrata nell’immagine a sinistra. A destra è mostrata l’interfaccia di esportazione. Per i dettagli, consulta la pagina Wiki.

Bambu studio slicer - esportazione e importazione profili

Il formato di file supportato per l’importazione è ora .json, .bbscfg, .bbsflmt e .zip.

Aggiungo il supporto per Bambu A1

Questo ovviamente non poteva mancare adesso che sono iniziate le vendite e le consegne di questa cartesiana veloce e silenziosissima.

Bambu studio slicer - supporto A1

Supporto al calcolo automatico del “volume di flush”.

Nella stampa multicolore, spesso ci si dimentica di calcolare i volumi di “flush” del filamento portando a difetti di stampa. Per affrontare questo problema, Bambu Studio ha introdotto una funzionalità automatica di calcolo del volume di “flush”. Ogni volta che aggiungi un nuovo filamento o cambi colore del filamento, i volumi di “flush” si aggiorneranno automaticamente.

Bambu studio slicer - calcolo volume di flush

Rimosso popup dopo invio stampa se presente kit upgrade P1P to P1S.

In questa versione, se hai installato il kit di aggiornamento P1P to P1S e stai inviando un lavoro di stampa con la macchina impostata come P1P, comparirà un promemoria di compatibilità . Tuttavia, se l’impostazione è P1S, questo promemoria non apparirà . Questa funzionalità sarà attiva dopo l’aggiornamento del firmware alla versione 01.05.00.00, che è la prossima versione beta pubblica in arrivo.

Disposizione automatica degli oggetti dopo cambio profilo stampante.

Potresti essere stato frustrato dalla necessità di disporre manualmente gli oggetti sul piatto durante il cambio del profilo della stampante. Ma non preoccuparti più. Ora, gli oggetti si posizioneranno automaticamente sui piatti appropriati al cambio del profilo della stampante.

Bambu studio slicer - Disposizione automatica degli oggetti

Nuova funzione per la creazione di connettori

Lo strumento di taglio in Bambu Studio è stato migliorato per offrire nuove funzionalità , inclusi il connettore Snap e il taglio a coda di rondine, insieme a miglioramenti alla capacità di taglio piatto esistente. Questo potenziamento include codice adattato da PrusaSlicer, e riconosciamo gli sforzi di PrusaSlicer e dei contributori @YuSanka, @enricoturri1966.

Connettore a scatto:

Bambu studio slicer - creazione connettori a incastro - connettori snap

Funzione di taglio a coda di rondine:

Bambu studio slicer - creazione connettori coda di rondine

Miglioramenti

Molti anche i “piccoli” miglioramenti con alcune delle funzionalità già introdotte in Prusa Slicer e/o Orca Slicer

  • Miglioramento della velocità di esportazione del gcode
  • Supporto per il rilevamento del diametro e della durezza della testina di stampa.
  • Supporto per la gestione dei file di dispositivo per P1P/P1S/A1 mini.
  • Ottimizzazione della visualizzazione dei modelli neri.
  • Aggiunta della funzione “top area threshold” in modalità sviluppatore
  • Aggiunta dei supporti organici come nuovo stile di supporto. Questa funzione è presa da PrusaSlicer. Grazie a PrusaSlicer.
  • Miglioramento della connessione dei segmenti.
  • Supporto per la ricerca del modello per nome nell’elenco degli oggetti, e la combinazione di tasti è Ctrl + F.
  • Aggiunta della funzione “Auto Bed Type”.
  • Aggiunta del parametro “Migliore Posizione Oggetto” per consentire agli utenti di definire la posizione ottimale per posizionare il modello.
  • Aggiunta dell’opzione “avoid interface filament for base” per evitare che i filamenti usati come supporto vengano stampati sulla base.
  • Supporto per la gestione del mouse per specificare la posizione iniziale del cambio colore
  • Aggiunta di più profili di altezza dello strato per i nozzles da 0,2, 0,6 e 0,8 mm del P1P.
  • Aggiunta del parametro “Piccolo perimetro” alla lista delle velocità . La funzionalità è stata presa da PrusaSlicer e OrcaSlicer. Grazie a loro.
  • Consenti a più filamenti con diverse temperature di stampa di essere posizionati sullo stesso piatto tramite auto-organizzazione.
  • Cambio della posizione del pulsante di annullamento per evitare clic accidentali.
  • Aggiunta del filamento Bambu TPU 95A HF.
  • Aggiunta del riepilogo del peso della torre di pulizia
  • Supporto per la modifica dei nomi dei piatti nell’elenco degli oggetti.
  • Supporto per impostare l’angolo di stiratura.
  • Visualizzazione di suggerimenti giornalieri sulla barra di avanzamento del slicing.
  • Miglioramento della visibilità dei modelli scuri nell’interfaccia del pannello di stato in modalità scura.
  • Cambio della combinazione di tasti per il clone a Ctrl + M.
  • Uso “mine-type” canonico per i file 3mf, grazie a @Bastien Nocera.
  • Aggiunta del supporto per i modelli di stampanti 3D Creality K1 e K1 Max. Grazie a @izonex.

Conclusioni

Come ho già avuto modo di scrivere che per quanto mi riguarda il passaggio da Cura a Bambu studio è stato un cambio di marcia incredibile.
Con questa versione poi sono state introdotte anche alcune funzionalità già presenti su Prusa Slicer e/o Orca Slicer allineando così alcune mancanze che aspetto venissero colmate da tempo (come ad esempio i supporti organici).

Un delle cose che trovo davvero incredibile è la creazione automatica dei connettori che per chi non ha famigliarità con un programma di disegno possono essere molto molto comodi ed utili.

Inoltre per i possessori di P1P/P1S/A1 mini è finalmente possibile navigare i file presenti nella SD Card potendo così – ad esempio – scaricare i timelapse senza dover togliere e mettere la SD

Anche se quasi sicuramente nei prossimi giorni verrò rilasciato qualche patch per sistemare qualche bug io lo sto usando senza problemi e personalmente – in termini di novità introdotte – lo ritengo uno dei più importanti aggiornamenti ad oggi rilasciati.

Voto 9.0

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *