Gli esperti SEO scrivono anche a me

Da qualche tempo ricevo in maniera molto più insistente mail da sedicenti “esperti seo” che si propongono per aiutarmi a migliorare la mia posizione sui motori di ricerca tramite uno scambio link

Faccio copia e incolla delle ultime tre cosi vi divertite anche voi…

Salve,
mi chiamo Davide Sangiorgio e lavoro presso webmillionarie.com in qualità di Project Developer.

Ho in portfolio un’ampia gamma di siti che, sono certo, potrei utilizzare per aiutare il suo sito http://maurizio.mavida.com/ a migliorare le posizioni dei motori di ricerca.

La tecnica più adatta per raggiungere questo obiettivo è quella dello scambio link e sarò felice di illustrarle più approfonditamente la cosa e spiegarle quello che ho in mente.

Grazie per l’attenzione che mi ha dedicato e rimango in attesa di un suo cortese cenno di risposta.

Buongiorno,

sono Fabio Carlini e lavoro in una societa’ che si occupa di SEO e diffusione di siti Internet.
Abbiamo visitato il vostro sito http://maurizio.mavida.com/ e per questo saremmo felici di effettuare uno scambio link con voi.

Gestiamo una vastissima scelta di siti, italiani e internazionali, e il nostro campo di specializzazione è il gioco online.
Vorrei precisare che sui nostri siti non si gioca, che sono al 100% gratuiti e prettamente informativi.
Saremmo felici di scambiare con voi uno o più link, sempre a condizioni vantaggiose per entrambe le parti.
Lo scopo principale della nostra attivita’ è quello di raggiungere le migliori posizioni nei motori di ricerca.

Tutto ciò è offerto a titolo completamente gratuito.

Sperando che la nostra offerta di siti sia di vostro interesse, saremmo lieti di offrirvene i migliori!

Buongiorno,

mi chiamo Matteo Falchetti e mi occupo di SEO (ottimizzazione di siti per motori di ricerca).

Le scrivo per proporle una collaborazione con il suo sito http://maurizio.mavida.com/ in modo da promuovere sia il suo sito che alcuni dei siti che gestisco.

Lo scambio link (non reciproco) è uno dei modi principali con cui Google e altri motori di ricerca valutano l’importanza e la popolarità di un sito.
La collaborazione è a titolo completamente gratuito e vantaggiosa per entrambe le parti.

Sono interessato, nello specifico, ad inserire link testuali, articoli o pagine informative all’interno del suo sito, a seconda di come lei preferisce.

Per ricambiare la collaborazione farò altrettanto in uno o più dei miei siti, selezionandoli per tema e per lingua.

Ho infatti a disposizione siti in diverse lingue e su diverse tematiche.
Le auguro una buona giornata e rimango in attesa di un suo cortese cenno di risposta.

Matteo Falchetti

Cosa posso dire: Io vi ringrazio molto per vostro interessamento e spero che mi permettiate di sdebitarmi regalandovi un consiglio: CAMBIATE LAVORO in quanto non è possibile che nel 2010 ci siano ancora società che fanno spam con sta storia dello scambio link…

14 Replies to “Gli esperti SEO scrivono anche a me”

  1. Proprio stamattina il tuo “amico” Davide Sangiorgio mi ha mandato una mail, inutile dire identica a quella che hai riportato tu 🙂

    Beh, non mi tocca altro che aspettare che lo seguano anche Fabio Marchetti e Matteo Carlini…

  2. Prima e seconda mail (e di conseguenza mittenti) arrivate anche a me. La prima è stata fantastica: prendeva in esame un sito web ormai chiuso che redirige su un altro indirizzo!! 😀

  3. Guarda caso arrivano anche a me queste mail che lasciano il tempo che trovano. Ho trovato per caso questo blog cercando il nome dei mittenti che mi sarei aspettato di trovare in prima pagina di Google almeno un sito personale dove capire cosa facessero… ma ho trovato questo post interessante e che approvo pienamente.

    L’unica cosa è che uno scambio link può essere anche interessante ma la maggior parte di essi è appunto spam e poco controllabile come fonte nel lungo periodo….

  4. Ma poveracci, magari sono degli stagisti 😀 Sei proprio cattivo dentro 😀

    Comunque c’e’ un solo modo “corretto” per fare buon link bulding di scambio ed è quello di offrire il cosidetto “guest post”.
    Chiaramente va offerto con stile e RILEVANZA. Se sul mio blog parlo di ricette, non mi proponi la recensione di un nuovo incredibile metodo per fare soldi vendendo volatili per diabetici.

    Al momento questo è un modo “etico” che google approva, perchè si creano dei contenuti interessanti per chi legge. Ovviamente il gestore del blog è il giudice massimo: se un contenuto fa schifo, non te lo passa di certo.

    Poi tutto è relativo e variabile, fino a 5 anni fa le Doorway pages erano amate e blasonate, ora se ti provi a farle vieni castigato severamente.

    Tutto scorre 😀

  5. @Gareth: Concordo con quello che hai detto, però ancora c’è chi fa scambio link…Ovviamente un link dentro a un post interessante in un blog tematico aiuta molto di più che mandare mail a raffica per poi stare li a controllare che non ti cavino il link o con la possibilità che le fonti che ti linkino siano penalizzate…eheeh! ^_^
    Per quanto riguarda il relativo, da quel che vedo io, nel lungo termine chi ha “forzato troppo la mano” sarà destinato a scendere… :p

  6. Grandioso: li hai pubblicati! Io mi faccio spesso remore. Perchè non facciamo una “Pubblica affissione” multimano e man mano che le riceviamo li mettiamo in bacheca??? Nel tuo elenco però manca ADAM 🙂

  7. Grazie mille, meno male che sono abbastanza sveglia da 1) non fidarmi di nessuno e 2) andare ad informarmi prima di fare qualunque cosa.
    A me ha scritto la stessa identica mail il Fabio Carlini ì sopra e avevo idea che fosse una bella stupidaggine.
    Nas

  8. Buongiorno a tutti!

    Sig. Merlinox e tanti altri seo specialisti, io non lo trovo così ridicolo, se le persone vi scrivono e propongono scambio link (anche se siamo in 2010), ci provono, io penso che essere o diventare SEO specialista dipende molto anche dall’esperienza, quindi provare tutte le possibilità non e tanto male…

    Ho ancora tanto da dire, …. ma meglio che mi fermo qui!

    BUONAGIORNATA E BUON LAVORO!

  9. Ciao Francesca…..
    capisco cosa vuoi dire….ma è proprio l’esperienza che insegna che tantissimi di questi scambi link sono solo una lama a doppio taglio, dove solo poche proposte possono essere buone, mentre tutte le restanti fidati che finiranno per diventare siti Spamm e fidati che ne ho visti tantissimi…poi ci sono i furbetti che ti dicono stiamo facendo lavori di manutenzione…ci siamo dimenticati di rimetterlo e ogni volta tocca ricontattarli….il discorso è davvero lungo e su tanti miei blog ne ho parlato…..
    secondo me è molto meglio concentrarsi su altri metodi più faticosi, ma che almeno non portano brutte sorprese successivamente

  10. Francesca, se vuoi attirarti addosso delle sfighe, va bene.
    D’altra parte uno deve sentirsi addosso una penalizzazione di google prima di capire di aver fatto una stupidaggine.

    L’unico scambio link che funziona adeguatamente, lo ripeto, è il guest post. Se poi uno si ritrova a farsi negare il guest post per i suoi siti che parlano di
    – hold’em poker
    – pillole ricreative
    – assicurazioni online
    – prestiti
    – corsi motivazionali/MLM/metodi infallibili per l’indipendenza finanziaria (!)

    …che dire… cambia siti 🙂

  11. @Francesca come darti torto. Alla fine i SEO vivono di link. Ma segnati alcune cose: lo scambio link ha un errore di base: lo scambio stesso. Se io linko te e tu linki me secondo te Google cosa fa?
    Altro punto: i link in parti di navigazione ormai sono pressochè inutili. Appena tutti passeranno in HTML5 ancora meno.
    Per finire io gestisco e verifico siti molto differenti: dal glamour al tech, dalla finanza ai video stupidi. E’ possibile che la stessa persona sia contestuale in ogni sito?
    Concordo con @gareth che il guest posting sia un’ottima tecnica, sempre seconda però all’autoreferenzialità qualitativa: ma lì è semantica e qualità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *